Grosseto: Fratelli d’Italia solidarizza con militari dell’Arma derisi da alcuni immigrati tunisini

Il dipartimento regionale toscano “legalità sicurezza immigrazione” di Fratelli d’Italia ha solidarizzato con i Carabinieri e condannato “l’increscioso fatto di cronaca  verificatosi i primi giorni di aprile , nei pressi della stazione ferroviaria di  Grosseto, dove alcuni immigrati tunisini  (risultati poi irregolari)  erano assembrati e senza mascherina e ad un controllo effettuato dai Carabinieri, rispondevano  in modo strafottente e derisorio nei confronti dei militari dell’Arma “. Secondo il coordinatore regionale del Partito , Fabrizio Rossi, “ purtroppo detti  comportami sono ormai all’ordine del giorno in molte parti della Toscana, ove immigrati che non avrebbero alcun  diritto a dimorare sul territorio italiano, si sentono  protetti da una illogica politica immigrazionista messa in atto dal governo Conte prima e dal governo Draghi ora, che fa passare il concetto che in Italia detti comportamenti siano  tollerati ed il giusto  obbligo del  rispetto delle regole valga solo per gli italiani e per gli immigrati regolari .Nel condannare pertanto tal grave episodio , Fratelli d’Italia esprime solidarietà agli uomini dell’Arma vittime di tali atteggiamenti e vicinanza alle Forze dell’Ordine che nonostante siano costrette a lavorare quotidianamente in condizioni di disagio  svolgono il loro lavoro al servizio dei cittadini con esemplare professionalità.”