Viareggio: ‘Sina Chefs Cup Contest’ arriva al Sina Astor domani 24 maggio con gli chef stellati Alessandro Rossi di Grosseto e Maurizio Bardotti di Castellina in Chianti

di Claudio Zeni

La cucina e il viaggio si alimentano a vicenda. Per questo Sina Chefs’ Cup Contest ha scelto proprio il viaggio come tema della nuova edizione che mette a confronto coppie di chef famosi e stellati in sette location differenti.  Saranno gli chef Alessandro Rossi, del ristorante Il Gabbiano 3.0 a Marina Di Grosseto (Grosseto) e Maurizio Bardotti dell’Osteria Passo dopo Passo a Fizzano in Castellina in Chianti (Siena) i protagonisti della prossima tappa del 24 maggio, dalle 20.00, al Sina Astor di Viareggio. La coppia di cuochi sarà accompagnata dallo chef resident Samuele Bertolani de La Conchiglia, il ristorante del Sina Astor.  «Viaggiare – spiega chef Bardotti – offre la possibilità di conoscere cucine, tradizioni culinarie, materie prime di Paesi stranieri e lontani; ma anche per gli chef la cucina è un modo differente per esplorare luoghi sconosciuti e conoscerne la storia, la cultura». Alessandro Rossi sì è ispirato all’ultimo viaggio fatto prima del lockdown per il suo antipasto a base di “Cocco, 11 differenti varietà di pomodori, cocomero e zenzero”. «Nella ricetta che propongo – spiega chef Rossi – la forte identità occidentale, il gusto e l’eccellenza della materia prima made in Italy, convive con un’anima indonesiana in perfetto equilibrio». I cuochi traggono ispirazioni dai loro viaggi, dalle persone conosciute, dalle città esplorate. Il piatto che chef Bardotti presenterà alla Sina  Chefs’ Cup Contest nasce nel cuore della Toscana, ma trae ispirazione dalla cultura giapponese e dai colori della Spagna. Il secondo piatto “Animella di vitello, sherry, gamberi rosa marinato all’aceto tosazu e sedano” è la ricetta nata dai ricordi di un viaggio del cuoco intrapreso in Spagna e dall’esperienza dello chef alla Italian Cusine Academy, storica scuola di cucina con sede a Lucca, frequentata da molti studenti giapponesi che lo chef ama rendere partecipi anche alla vita quotidiana del ristorante coinvolgendoli nelle differenti attività.  Lo chef resident Samuele Bertolani, presenterà il primo piatto la cui ricetta è un omaggio alla sua Toscana. Lo chef, classe ’71 di Lucca, proporrà un primo piatto a base di ravioli con pasta fatta in casa, ripieno di pappa al pomodoro, crema di bufala, basilico croccante. Lo chef si è ispirato alla cucina regionale anche per la realizzazione del dessert: barretta di castagnaccio, mousse di marroni e ricotta.